Psicogeografia lituana

Silvano Manganaro |  | Roma

Prosegue alla galleria Ex Elettrofonica il progetto curato da Benedetta Carpi de Resmini «Spaces|Non Spaces» con la prima mostra personale dell’artista lituano Kipras Dubauskas (1989)

Sino al 30 giugno è infatti possibile vedere in vicolo di Sant’Onofrio «Take as Much as You Can Carry», mostra composta da diversi elementi che indagano il tema della città, del rapporto centro-periferia e le questioni sociali riguardanti le aree suburbane. In galleria, oltre a un video in 16 mm girato dall’artista tra la Polonia e la Lituania, sono esposte piccole sculture (nella foto, «As Much as You Can Carry», 2015) e diversi disegni, nonché un tubo per condutture ad acqua che lega (praticamente e simbolicamente) l’interno con l’esterno della galleria.

Da appassionato e studioso di psicogeografia Dubauskas vede la città e alcuni meccanismi che al suo interno si generano come un «total social fact»; il riferimento a
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Silvano Manganaro