Prima della presa di Porta Pia

Francesca Romana Morelli |  | Roma

Fino alla fine di gennaio Paolo Antonacci propone una quarantina di fotografie all’albumina e alcuni acquerelli e disegni raffiguranti vedute di Roma, per la maggior parte ascrivibili alla seconda metà dell’Ottocento. 

«A Londra ho rinvenuto un album di fotografie di autori che hanno segnato la storia della disciplina e che hanno documentato la città prima degli interventi urbanistici novecenteschi», spiega Antonacci. «I disegni e gli acquerelli provengono invece quasi tutti dalla raccolta dell’autorevole storico dell’arte e collezionista olandese Iohan Quirijn van Regteren Altena».
Numerose immagini sono di
Tommaso Cuccioni, uno dei primi e più rinomati fotografi romani, che aveva il negozio in via Condotti, nella zona del turismo internazionale, tra i primi a esporre vedute sue e dei colleghi, come l’amico Giacomo Caneva.
Tra gli altri autori
Adriano De Bonis, Giorgio Sommer, Gustave Emile Chaffourier,
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Francesca Romana Morelli