La collezione di Gian Enzo Sperone | 1. IL COLLEZIONISTA

Il racconto della straordinaria carriera di un protagonista centrale nell'arte internazionale dalla seconda metà del Novecento ad oggi

Carlo Accorsi |

Gian Enzo Sperone, ottantenne, torinese, è il gallerista d’arte contemporanea che da oltre cinquant’anni occupa una posizione di vertice nella scala internazionale del settore, a partire dalla galleria tuttora condivisa a New York con Angela Westwater, ma forse ancor più nelle sue personali gallerie che si sono alternate tra Torino e Roma e ora in Svizzera, a Sent nell’Engadina.

Il racconto della sua straordinaria carriera emerge da questa conversazione che ha origine dalla pubblicazione di un grande, spettacolare volume (edito da Allemandi e curato da Tania Pistone) dedicato alla sua collezione privata, strettamente personale: 740 pagine, quattro chili e mezzo, 600 opere di 308 artisti e saggi di decine e decine di illustri specialisti dedicati a ciascuna opera (a esclusione di quelle moderne e contemporanee) e quattro prefazioni illuminanti su questa sua predominante figura di connaisseur scritte
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Carlo Accorsi
Altri articoli in DOCUMENTI