Più gallerista o più editore?

Giusi Diana |  | BAGHERIA (Pa)

Inaugurata nel 1996 con una mostra di Pablo Echaurren, la galleria Drago artecontemporanea si è trasferita nel marzo 2014 in una nuova sede, la casa su due piani del pittore Garajo (1918-77), in pieno centro storico a pochi passi da Villa Palagonia. In vent’anni di attività la galleria ha esposto opere di artisti di diverse generazioni noti ed emergenti, tra questi Mimmo Paladino, Bruno Munari, Piero Pizzi Cannella, Giosetta Fioroni, Massimo Kaufmann, Marco Cingolani e Fausto Gilberti, tra le ultime mostre prodotte quella del giovane William Marc Zanghi.

A rendere unica la galleria con annesso bookshop è il dialogo con la casa editrice, la Drago Edizioni, nata nel 2006 e specializzata in narrativa illustrata e grafica d’autore. Alla passione per l’arte e la letteratura di Piero Drago (nella foto, davanti a un’opera di Massimo Kaufmann), gallerista ed editore, si deve infatti la collana illustrata da
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Giusi Diana