Per Munch è la prima volta al British Museum

83 opere grafiche dalla collezione del museo, da privati e dal Munchmuseet di Oslo

«Madonna» (1895-1902) di Edvard Munch, Oslo, Munchmuseet
Bianca Bozzeda |  | Londra

Il British Museum presenta per la prima volta una mostra dedicata a Edvard Munch. Dall’11 aprile al 21 luglio «Edvard Munch. Love and angst» (amore e angoscia) raccoglie 83 opere grafiche provenienti dalla collezione del museo londinese, da collezioni private e dal Munchmuseet di Oslo, che per l’occasione partecipa con un prestito eccezionale di 50 fogli.

La calcografia, la xilografia e la litografia rappresentarono un ambito di particolare importanza nella produzione dell’artista norvegese nato a Christiania (attuale Oslo) nel 1863 e scomparso nel 1944. Tra i capolavori, una delle rare litografie dell’«Urlo», versione grafica del tema divenuto emblema dell’opera di Munch e della «Madonna» (o «Donna che ama»): l’erotismo dell’opera portò la comunità protestante norvegese ad accusare l’artista di perversione e blasfemia.

Accanto ai lavori su carta, la mostra espone le matrici
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Bianca Bozzeda