Patti Smith e Vanessa Bell, un dialogo in fotografia

Alla Dulwich Picture Gallery di Londra gli scatti di due spiriti liberi


Patti Smith - Charleston House & The Bloomsbury... di AmberlyYoungblood
Chiara Coronelli |

Londra. È un incontro al di là del tempo, che si radica in una corrispondenza spirituale, quello che ci viene raccontata da «Legacy: Photographs by Vanessa Bell and Patti Smith», allestita dall'8 febbraio al 4 giugno alla Dulwich Picture Gallery. La mostra riunisce per la prima volta i lavori fotografici delle due artiste, diciassette bianchi e neri scattati da Patti Smith e sette degli album fotografici realizzati dalla Bell (provenienti dai Tate Archives), la pittrice inglese sorella di Virginia Wolf e, insieme a lei, una delle figure centrali del Bloomsbury Group.
Così, tra la sacerdotessa del punk rock, che lo scorso 30 dicembre ha compiuto settant’anni, e l’anticonformista Vanessa Bell, scomparsa ultraottantenne nel 1961 (e della quale la stessa galleria propone in contemporanea un’ampia retrospettiva dedicata all’opera pittorica), si stabilisce un legame che passa attraverso le opere
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata Patti Smith, «Vanessa Bell's Library. Duncan Bell's Portrait of Vanessa Bell in her mother's dress», 2006 Un album di fotografie di Vanessa Bell
Altri articoli di Chiara Coronelli