Paesaggi scultorei e linee d’ombra

Mariella Rossi |  | Trento

Dal 2 luglio al 2 ottobre la Galleria Civica di Trento, terza sede del Mart, ospita la prima personale europea del newyorkese Wyatt Kahn (1983)

Dopo numerose collettive dedicate a temi differenti, la nuova linea voluta per la galleria dal direttore del Mart Gianfranco Maraniello e dalla responsabile Margherita de Pilati, punta infatti a una programmazione di mostre monografiche, iniziata quest’anno con Stefano Cagol.

Sulle pareti dei due piani della galleria sono esposte in successione opere dominate da un colore unico e neutro. La tela non è lavorata con pigmenti, ma plasmata per creare superfici irregolari simili a mappe stilizzate. In alcuni casi la terza dimensione è accentuata per dare forma a paesaggi scultorei complessi.

L’artista indaga la relazione tra spazio e percezione visiva, superando il limite tra pittura e scultura. Le linee che saltano all’occhio guardando la composizione non sono
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Mariella Rossi