Orlando IV: il sindaco che vuole restituire il tempo alla sua città

Giusi Diana |  | Palermo

Il 21 maggio 2012 Leoluca Orlando diventa per la quarta volta sindaco di Palermo. Lo era già stato negli anni Ottanta e Novanta. Professore di diritto pubblico regionale e avvocato, ha studiato e vissuto alcuni anni in Germania, a Heidelberg. Tra i più importanti incarichi rivestiti vi è quello di consulente dell’Ocse di Parigi e di consulente giuridico del presidente della Regione Siciliana Piersanti Mattarella, ucciso dalla mafia. Un passato anche come attore in «Palermo sussurra» di Wolf Gaudlitz, un film nel quale veste i panni di un orologiaio che vuole restituire il tempo alla sua città.

Sindaco, ci presenti Palermo.

Innanzitutto va chiarita una cosa: Palermo non è una città europea, ma una città mediorientale in Europa. È più affine a Istanbul o Tunisi che non a Colonia o l’Aia. Lo è nelle sue manifestazioni artistiche, nelle tradizioni, nella lingua, nel cibo. È per costituzione una città migrante
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Giusi Diana