Niente nudi né ritocchi: il calendario «sensibile» di Lindbergh per Pirelli

Chiara Coronelli |

Parigi. È stata presentata ieri a Parigi l’edizione 2017 del Calendario Pirelli, attesissima perché diversa come da mesi si annuncia, e come ci si aspetta da Peter Lindbergh, che con questo firma il suo terzo Pirelli. Niente nudo, niente trucco, niente ritocchi in photoshop per abbellire una faccia, o un corpo.
Il fotografo tedesco ha un rispetto quasi sacro per la bellezza, che lui intende come libertà e coraggio di mostrarsi per quello che si è, una convinzione sulla quale ha costruito quarant’anni di carriera perché «questo, secondo lui, dovrebbe essere la responsabilità dei fotografi oggi, liberare le donne, e alla fine tutti quanti, dal terrore della giovinezza e della perfezione».

Sarà difficile cambiare rotta dopo quello che ha fatto per questo Calendario Pirelli 2017. Già lo scorso anno Annie Leibovitz aveva cominciato a rompere gli argini, portando sul set solo donne di talento,
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata L'attrice Uma Thurman fotografata d Peter Lindbergh per il Calendario Pirelli 2017 L'attrice Robin Wright durante il servizio realizzato  da Peter Lindbergh per il Calendario Pirelli 2017 L'attrice Helen Mirren durante il servizio realizzato da Peter Lindbergh per il Calendario Pirelli 2017
Altri articoli di Chiara Coronelli