Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Antiquari

Nel labirinto dei bibliofili è bello perdersi

Prima edizione di «Il filo d'Arianna», mostre mercato di libri al Labirinto di Fontanellato

Manuale tipografico di Giambattista Bodoni, uscito postumo presso la vedova Bodoni, 1818

Fontanellato (Pr). Editore d’arte e bibliofilo tra i più noti al mondo, Franco Maria Ricci inaugura presso il Labirinto della Masone, aperto nel 2015 su circa 5mila metri quadrati, la prima edizione di «Il filo d’Arianna». La mostra mercato di libri antichi e moderni, organizzata da Alai-Associazione Librai Antiquari d’Italia e Ilab-International League of Antiquarium Booksellers, si svolgerà dal 22 al 24 marzo.

Nei tre giorni sono previste anche visite guidate, didattica per bambini e famiglie e conversazioni su temi bibliografici. Due le mostre visibili nei giorni del «Filo d’Arianna».

Per le tre giornate dell’evento quella della collezione bodoniana di Franco Maria Ricci, la più completa al mondo in mani private, normalmente chiusa al pubblico: raccoglie capolavori e rarità di Giambattista Bodoni (1740-1813) come le Feste, uno dei più bei libri italiani, stampato nel 1769 in occasione delle nozze del duca di Parma Ferdinando I di Borbone con Maria Amalia d’Asburgo-Lorena e il rarissimo Cyrilli... Cyperus Papyrus, acquarellato a mano, realizzato da Bodoni per il medico e patriota napoletano Domenico Cirillo.

Al Labirinto prosegue inoltre fino al 24 marzo «Pagine da collezione», dedicata ai libri d’artista di Delacroix, Manet, Toulouse-Lautrec, Matisse, Picasso, Braque, Giacometti e Warhol di recente donati dal collezionista Corrado Mingardi alla Fondazione Cariparma.

Stefano Luppi, da Il Giornale dell'Arte numero 395, marzo 2019


Ricerca


GDA giugno 2019

Vernissage giugno 2019

Il Giornale delle Mostre online giugno 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Friuli giugno 2019

Vedere a Venezia maggio 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012