Napoli per Murat

Olga Scotto di Vettimo |

Per celebrare il bicentenario della morte di Gioacchino Murat, fino al 31 ottobre il Museo di Capodimonte propone percorsi che raccontano il «Decennio Francese». La residenza reale venne arricchita da arredi e dipinti provenienti dalla Francia, tra cui il Vaso in bronzo dorato contenente un orologio realizzato dalla ditta Bailly fils, due busti in biscuit di Murat e di Carolina Bonaparte ispirati ai modelli in gesso di Antonio Canova, i ritratti di Napoleone e di Murat realizzati da François Gérard, il Tavolo da gioco (nella foto) e il Secrétaire con gioco d’organo in mogano con decorazioni in bronzo. Visite tematiche anche al Museo di San Martino che conserva, tra gli altri, un busto del re in gesso bronzato dello scultore francese Castex e il ritratto che ne fece Antonio Calliano, i dipinti celebrativi di Odoardo Fischetti e di Alexander Donouy.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Olga Scotto di Vettimo