Museo (nazionale) della moda: sì, no, perché, come, dove e quando

redazione |  | Italia

Che cosa pensa di un museo della moda in Italia? Non riconoscerebbe la moda come fenomeno culturale e non solo economico e di costume?


Benedetta Barzini «I musei sorgono quando già esiste una consapevolezza espansa rispetto alla questione del semplice “abbigliamento”. È difficile dire se sarebbe possibile uscire dall’abbinare moda a “frivolezza” attraverso l’istituzione di un museo nell’attuale situazione. La cultura si sedimenta nel tempo. Se oggi in Italia un giovane vuole studiare moda viene visto come uno che non vuole fare niente e deriso dagli amici: questo la dice lunga su quante tappe deve fare questo Paese per considerare la moda come una disciplina di tutto rispetto». 


Gisella Borioli «Sono anni che spero e sogno che un museo della moda in senso lato, moderno, innovativo, formativo, multiculturale venga realizzato per valorizzare questa importante branca della creatività che
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di redazione