MOSTRE & MUSEI Le classifiche mondiali. La tradizionale esclusiva mondiale di «Il Giornale dell'Arte» e di «The Art Newspaper»

I mostrofili puri sono quelli di Taipei: 15.017.451 in un anno. Colosseo a parte, la vera regina italiana è la Biennale di Venezia, i re Van Gogh e Matisse. Picasso, Kandinskij e Jeff Koons i blockbuster internazionali

L’interno del nuovo Whitney Museum (al n. 49 nella classifica mondiale), inaugurato a maggio 2015 su progetto di Renzo Piano
Cristina Valota, Javier Pes |

Come sempre accade, l’inchiesta sulle mostre più visitate si presta a interpretazioni non univoche dei dati pubblicati. La causa principale di questa incertezza deriva dal fatto che le dettagliate classifiche di queste pagine accomunano i risultati finali delle mostre a ingresso «dedicato» a quelli delle rassegne a ingresso «integrato», ossia visitabili con il medesimo biglietto acquistato per l’entrata al museo ospitante, e, ancora, a quelli a ingresso gratuito. Alla luce di questa precisazione, è interessante notare che, come già lo scorso anno, la mostra al Colosseo sbaraglia tutti gli avversari italiani sia in termini di visitatori totali (2.502.477) sia per visitatori giornalieri (14.549). Su scala internazionale, la mostra all’Anfiteatro Flavio la spunta su quelle al Museo Nazionale di Taipei «solo» per media giornaliera, dove figura in prima posizione: da un massimo di 5.376.824
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata La top ten dei musei mondiali nel 2015