Migliori a lume di candela

Chiara Coronelli |  | Modena

Si intola «Lumen» la personale, accompagnata da un volume di Damiani editore, che la Galleria Civica dedica fino al 5 giugno a Nino Migliori, fotografo bolognese nato nel 1926, autore di una produzione vasta e diversificata.

Le 64 immagini in bianco e nero esposte fino al 5 giugno in Palazzo Santa Margherita sono nate da una ricerca sulla scultura romanica fotografata a lume di una candela. Si tratta del suo progetto più recente, dove riprende i leoni stilofori del transetto della Cattedrale di Modena e le otto lastre scolpite ad altorilievo un tempo poste alle terminazioni dei contrafforti della navata e ora conservate al Museo Lapidario del Duomo. Le creature misteriose che vi sono raffigurate si arricchiscono di dettagli e diventano soggetto ideale sul quale stendere la luce vibrante della fiamma.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Chiara Coronelli