Meraviglie dal SUDAN | 10. Hotel Al-Tamouda

Il taccuino di viaggio di Francesco Tiradritti

Scorcio delle piramidi di Nuri (Fotografia di Francesco Tiradritti)
Francesco Tiradritti |

Sono passati alcuni giorni dall’ultima volta che sono riuscito a scrivere queste note. Abbiamo cominciato a lavorare e sono giornate abbastanza faticose. Lunghe ore trascorse sotto il sole che quaggiù martella ancora uomini, animali e cose. La storia della casa è andata a finire come molto spesso succede da queste parti.

Visto che esisteva una disputa tra Ahmed Moussa e me, Abdelhai, la persona con maggiore autorità nel nostro gruppo, ha convocato una riunione nel cortile. Ahmed e io ci siamo seduti uno di fronte all’altro, Abdelhai e Taha ai due lati. Ahmed ha cominciato lamentandosi per l’ingente perdita subita a causa del nostro arrivo ritardato e mi ha chiesto duecento dollari: cento per la notte in cui avevamo dormito nella sua casa e cento per quella in cui vi avremmo dovuto dormire. Ho ribadito che cento dollari a notte non li pagavo neanche all’Hilton di Los Angeles (l’esagerazione è
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata Scorcio delle piramidi di Nuri (Fotografia di Francesco Tiradritti) Ingresso dell’albergo Al-Tamouda (Fotografia di Francesco Tiradritti)
Altri articoli di Francesco Tiradritti