Manifesta è un talent show

Federico Florian |  | Zurigo

Un centinaio di partecipanti e 35 nuove produzioni nate dalla collaborazione tra artisti ed esponenti di altre professioni, dalla cucina alla prostituzione

Christian Jankowski, tedesco, classe 1968, è un artista noto ai più per le sue esilaranti performance. Nel ’92, ad esempio, entra in un supermercato armato di arco e freccia per procacciarsi un bottino fatto di succhi e scatole di merendine. Oppure, nel 2009, orchestra una pseudo asta nella sede di Christie’s ad Amsterdam, in cui il battitore offre alla platea i propri abiti, sfilandoseli uno per uno. Un centinaio di partecipanti e 35 nuove produzioni nate dalla collaborazione tra artisti ed esponenti di altre professioni, dalla cucina alla prostituzione. Ora Jankowski veste i panni di curatore dell’undicesima edizione della biennale itinerante Manifesta, dal titolo «What People Do for Money: Some Joint Ventures», quest’anno ospitata dalla città di
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Federico Florian