Mandorli in fiore e patrimoni immateriali

Dall’1 al 10 marzo la 74ma edizione uno dei Festival siciliani più longevi

Giusi Diana |

Agrigento. Dall’1 al 10 marzo torna «Il Mandorlo in Fiore» che quest’anno ha il patrocinio della Commissione nazionale italiana per l’Unesco. È giunto alla 74ma edizione uno dei Festival siciliani più longevi, che dal 2017 è organizzato dal Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi in collaborazione con il Comune di Agrigento.

Nato come festa popolare per festeggiare l’arrivo della primavera, segnalata nella Valle dei Templi dai mandorli fioriti, dal 1954 è un festival internazionale dedicato al folklore. Da qualche anno ha dato priorità a quelle tradizioni riconosciute dall’Unesco come Patrimonio culturale immateriale dell’umanità (espressioni orali, arti dello spettacolo, pratiche sociali, artigianato...).

Per questa edizione, aperta dalla pizzica e dalla taranta, al Palacongressi si esibirà il Canzoniere grecanico salentino, primo gruppo di world music italiano vincitore dei Songlines Music Awards. Il programma completo su www.festivalmandorloinfiore.it.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Giusi Diana