Mamma Africa all'Archeologico di Bologna

La più articolata esposizione mai organizzata in Italia sull’arte africana

Un scultura lignea Baulé (XIX secolo), Costa d’Avorio. © Hughes Dubois
Antonio Aimi |  | Bologna

Dal 29 marzo all’8 settembre al Museo Civico Archeologico di Bologna si tiene la mostra «Ex Africa. Storie e identità di un’arte universale» che, con oltre 300 opere rappresenta senza dubbio la più articolata esposizione mai organizzata in Italia sull’arte africana. La mostra non si segnala solo per la quantità, ma anche per la presenza di capolavori assoluti tra cui diversi reliquiari Fang, una sensazionale selezione di opere di potere e di magia del Congo, un nutrito gruppo di opere antiche, fino alle realizzazioni degli artisti africani di oggi. Una grande novità per estensione tematica e temporale.

Nove le sezioni in cui è articolata la mostra: «Semplicemente arte», testimonianza della qualità estetica di opere di grande e piccola dimensione; «Non creazione anonima ma arte di artisti». Per superare lo stereotipo di un’arte frutto di un «generico sapere collettivo» si presentano le
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Antonio Aimi