Magi fino al 2018 nel segno della femminilità

Stefano Luppi |  | Pieve di Cento (Bo)

Prosegue fino al 31 gennaio 2018 presso il Magi900-Museo delle eccellenze artistiche e storiche l’allestimento semipermanente «Omaggio alla femminilità nella Belle Époque. Da Toulouse-Lautrec a Ehrenberger»: dipinti, sculture, manifesti, incisioni e riviste scelti dai curatori Fausto Gozzi e Valeria Tassinari. Il percorso parte con le trasgressive ballerine del Moulin Rouge e le «jolies femmes» dell’alta società, raffigurate da Giovanni Boldini, e grafiche di Paul César Helleu affiancate da una serie di riviste dell’epoca come «Le Rire» del 1895-96 che contiene litografie di Toulouse-Lautrec.

La mostra prosegue con la serie dei «Sette Vizi Capitali» di Adolphe Willette e lavori legati al costume e destinati alla pubblicità realizzati da Marcello Dudovich, con le cui immagini si apre la sezione dedicata all’Italia. Ci sono poi un approfondimento sull’arte locale e una sezione
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Stefano Luppi