Macro: le opere e i giorni

Francesca Romana Morelli |  | Roma

Il tempo secondo i contemporanei, Kentridge, Rondinone e sound design

Nella sede del Macro di via Nizza, con un progetto ideato da William Kentridge (1955) e curato da Federica Pirani e Claudio Crescentini, con la collaborazione della Galleria Lia Rumma, prosegue sino al 2 ottobre una mostra che documenta la gestazione della  monumentale opera «Triumphs and Laments», eseguita dall’artista sudafricano sui muraglioni del Tevere, da Ponte Mazzini a Ponte Sisto, tramite l’idropulitura della patina biologica accumulata. Oltre ottanta le opere esposte, tra bozzetti, un inedito fregio su carta lungo più di sei metri, un’installazione sulla morte di Pier Paolo Pasolini, disegni a inchiostro e a pastello inediti, ispirati alla Roma antica, a quella contemporanea e alla storia della Chiesa.

Sino alla stessa data «Dall’oggi al domani. 24 ore nell’arte contemporanea» curata da Antonella Sbrilli e Maria Grazia
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Francesca Romana Morelli