Le case d'asta italiane nel 2020 | CAPITOLIUM ART

Il rapporto consuntivo di 28 case d'asta

Michela Moro |  | Brescia

Capitolium Art di Brescia dichiara un totale annuo di 7.823.000 euro e 36 vendite, che i direttori Giorgio e Gherardo Rusconi raccontano così: «Le maggiori difficoltà rispetto all’annata appena trascorsa si sono dimostrate nel reperimento della merce e nell’impossibilità di svolgere aste tradizionali in sala, che nel corso dell’anno sono state annullate o posticipate. Inoltre l’impossibilità degli spostamenti e il giustificato timore dei committenti a incontrarsi personalmente per il ritiro della merce hanno condizionato negativamente l’acquisizione delle opere, soprattutto per quelle di maggior pregio per cui è necessaria una gestione in prima persona da parte degli esperti. Nonostante ciò, il fatturato è aumentato del 13,5% (soltanto l’Arte moderna ha subito un leggero calo) compensando gli investimenti programmati a fine 2019 (e ormai inderogabili al momento della diffusione del virus), i cui effetti sul fatturato si prevedono nel 2021, sempre che ci sia un ritorno alla normalità nella programmazione degli eventi e negli spostamenti».

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Michela Moro
Altri articoli in ASTE