Le case d'asta italiane nel 2020 | BABUINO

Il rapporto consuntivo di 28 case d'asta

Pittore romano, «Amor vincitore», XVII secolo, olio su tela (particolare), aggiudicato a 76mila euro
Michela Moro |  | Italia

4 milioni il totale dichiarato da Babuino di Roma, raccolto in 13 aste. Il direttore Antonio De Crescenzo commenta così: «I trend della Casa d’Aste Babuino risultano favorevoli soprattutto in relazione agli oggetti da investimento, principalmente gli argenti e i gioielli. Per quanto riguarda i dipinti antichi c’è un rialzo dell’interesse, dovuto anche alle nuove tendenze del collezionismo sul figurativo e le opere antiche di eccellenza. Costante il mercato dei mobili antichi e del design, soprattutto per quanto riguarda la piazza di Roma, rispetto alla quale si nota invece un crollo verticale di opere d’arte moderna e contemporanea, principalmente per i soggetti non figurativi, astratti e informali. Resiste la ricerca di oggetti di arti decorative del ’900 e curiosità in genere.

Importante l’apertura del dipartimento di Modellismo internazionale, che ha distinto le nostre aste a tempo e si colloca unico dipartimento di questo tipo in Italia con un successo non previsto. Consideriamo quest’anno estremamente positivo sia per il reperimento sia per le vendite, aiutati dall’avvento delle nuove tecnologie online, che nelle vendite all’asta del centro-sud risultano ancora poco esplorate. La crisi ha fatto aumentare la richiesta soprattutto di oggetti e opere di qualità anche perché la disposizione dei collezionisti in materia di arredamento è aumentata vista l’impossibilità di spese per viaggi, ristoranti ecc...

Di riflesso l’attenzione per la casa è in aumento perché è diventata il cuore della vita quotidiana. L’esportazione delle opere all’estero, non avendo le garanzie di sicurezza da parte dei collezionisti esteri, dai pagamenti ai ritiri, è diventata più macchinosa. Le strategie sono nettamente a favore delle aste a tempo che continueranno a crescere nei valori e nelle competenze, ma le vendite all’asta abituali con il battitore saranno sempre quelle in cui si esiteranno le migliori collezioni ed eredità
».

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Michela Moro
Altri articoli in ASTE