Le case d'asta in Italia nel 2019 | MEDIARTRADE

Dal web alla sala, dal contemporaneo ai mirabilia

Chiara Mastelli, Specialist del Dipartimento di Arte Moderna e Contemporanea di Mediartrade
Michela Moro |

Milano. Presente sul mercato dal 2010 con l’obiettivo di attualizzare il medium attraverso cui proporre e vendere opere d’arte, Mediartrade si struttura in seguito come Casa d’ Aste tout court ampliando e consolidando il proprio ruolo all’interno di un mercato estremamente competitivo. Il direttore generale Alessandro Conte punta sui grandi filoni creativi di rilevanza nazionale e internazionale sollecitando una riconsiderazione positiva degli artisti Italiani degni della partecipazione, ai più alti livelli, alla cultura creativa dei nostri tempi. La parola a Chiara Mastelli, Specialist del dipartimento di Arte Moderna e Contemporanea.

Com’è andato il 2019, qual è la previsione per il 2020?
Il 2019 ha fatto registrare ottimi e incoraggianti risultati per la nostra Casa d’Aste, si è evidenziato un trend positivo e in crescita rispetto al 2018.  Nonostante il mercato italiano abbia subito negli
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Michela Moro