La strategia di Napoli inizia dall’Egitto

Olga Scotto di Vettimo |  | Napoli

Lo scorso 20 luglio Paolo Giulierini, direttore del Museo Archeologico Nazionale, ha presentato il Piano Strategico 2016-19, secondo quanto previsto dalla normativa vigente per i nuovi musei autonomi. Tale strumento di programmazione è stato realizzato con la consulenza esterna di Ludovico Solima, docente di Management delle imprese culturali nel Dipartimento di Economia della Seconda Università di Napoli.

Gli obiettivi individuati riguardano molteplici aspetti, tra cui alcuni interventi di adeguamento strutturale, l’ampliamento del 15% della superficie espositiva (sezione egizia e sezione epigrafica il 7 ottobre 2016; sezione della Magna Grecia nel 2017; l’apertura della sezione della statuaria campana nel 2018 e l’integrazione delle collezioni vesuviane e l’inaugurazione del Braccio Nuovo del Museo nel 2019), il miglioramento dei servizi, l’implementazione dell’informazione attraverso supporti informativi
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Olga Scotto di Vettimo