La scrittura e l'immagine al Kunstmuseum di Basilea

Una settantina di opere su carta, tra cui 10 incisioni di Dürer e 10 di Holbein

«Rinoceronte», 1515, di Albrecht Dürer. Courtesy Kunstmuseum Bern
Bianca Bozzeda |

Basilea (Svizzera). Dal 18 gennaio al 12 maggio il Kunstmuseum di Basilea presenta «La scrittura e l’immagine», una mostra di circa 70 opere su carta realizzate tra il XV e il XVII secolo, tra cui 10 incisioni di Albrecht Dürer e altrettante di Hans Holbein. L’esposizione è dedicata al legame tra scrittura e composizione grafica, che si sviluppa soprattutto in seguito all’invenzione della stampa a caratteri mobili introdotta da Johann Gutenberg a metà Quattrocento.

La forma delle lettere diventa oggetto di studio degli artisti, che arrivano a introdurla nelle loro incisioni fino a dare vita ad alfabeti biomorfici (peraltro già ampiamente diffusi durante il Medioevo). Le firme stesse degli autori vengono ridotte a monogrammi che rievocano i marchi d’oreficeria, come nel caso della celebre firma di Albrecht Dürer.

Nello stesso periodo, alcuni artisti arrivano addirittura a trasformare le proprie
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Bianca Bozzeda