Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

La scrittura e l'immagine al Kunstmuseum di Basilea

Una settantina di opere su carta, tra cui 10 incisioni di Dürer e 10 di Holbein

«Rinoceronte», 1515, di Albrecht Dürer. Courtesy Kunstmuseum Bern

Basilea (Svizzera). Dal 18 gennaio al 12 maggio il Kunstmuseum di Basilea presenta «La scrittura e l’immagine», una mostra di circa 70 opere su carta realizzate tra il XV e il XVII secolo, tra cui 10 incisioni di Albrecht Dürer e altrettante di Hans Holbein. L’esposizione è dedicata al legame tra scrittura e composizione grafica, che si sviluppa soprattutto in seguito all’invenzione della stampa a caratteri mobili introdotta da Johann Gutenberg a metà Quattrocento.

La forma delle lettere diventa oggetto di studio degli artisti, che arrivano a introdurla nelle loro incisioni fino a dare vita ad alfabeti biomorfici (peraltro già ampiamente diffusi durante il Medioevo). Le firme stesse degli autori vengono ridotte a monogrammi che rievocano i marchi d’oreficeria, come nel caso della celebre firma di Albrecht Dürer.

Nello stesso periodo, alcuni artisti arrivano addirittura a trasformare le proprie iniziali in piccoli rebus: il pittore mantovano Dosso Dossi, ad esempio, si divertiva a firmare le proprie opere disegnando una D attraversata da un osso.

La parola scritta appare nelle stampe (dalle litografie alle acqueforti) sia come elemento decorativo, sia come spiegazione nelle legende delle carte geografiche (sono 6 quelle esposte nella mostra), oppure sotto forma di dialogo tra i personaggi, facilitando la comprensione dell’opera o animandone la scena.

Le opere esposte nel piano ammezzato del Kunstmuseum provengono dal Gabinetto di disegni e stampe, compreso un esemplare del celebre «Rinoceronte» di Dürer, realizzato nel 1515, dove al disegno si aggiunge la descrizione dell’animale.

Oltre a diverse viste a volo d’uccello della città di Basilea, il Kunstmuseum presenta una cartografia mondiale del 1570 e un calendario dell’anno 1519. Esposto anche un Albero genealogico del 1520 di Hans Holbein.

Bianca Bozzeda, da Il Giornale dell'Arte numero 393, gennaio 2019


Ricerca


GDA febbraio 2019

Vernissage febbraio 2019

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012