La realtà virtuale entra in monastero

Visitabili, grazie a due tour virtuali, gli spazi di clausura dell’Abbazia delle Tre Fontane a Roma

L'interno della chiesa abbaziale delle Tre Fontane. Foto: Sfera Productions
Arianna Antoniutti |

Roma. L’Abbazia delle Tre Fontane è un complesso monastico che sorge lungo la Via Laurentina, nel luogo dove la tradizione cristiana attesta il martirio di san Paolo, avvenuto nel 67 d.C. per decollazione. Toccando terra per tre volte, il capo dell’apostolo fece sgorgare tre sorgenti d’acqua, le tre fontane che danno il nome al sito. Dal VI secolo una comunità di monaci provenienti dalla Cilicia, odierna Turchia, terra d’origine di san Paolo, fondò qui un monastero, che nel XI secolo venne affidato ai Cluniacensi. Le attuali strutture architettoniche dell’Abbazia risalgono però al XII secolo, momento in cui Innocenzo II la assegnò all’ordine cistercense.
Del complesso, oltre alla Chiesa abbaziale medievale, fanno parte la Chiesa di Santa Maria alla Scala Coeli, edificata da Giacomo della Porta per volontà del cardinale Alessandro Farnese nel 1582, e la Chiesa di San Paolo al Martirio,
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata Il chiostro dell'Abbazia delle Tre Fontane. Foto: Sfera Productions
Altri articoli di Arianna Antoniutti