La Napoli degli anni ’80

Olga Scotto di Vettimo |  | Napoli

«Blow up. Fotografia a Napoli 1980-1990» fino all’8 febbraio a Villa Pignatelli-Casa della Fotografia, propone un affondo sulla fotografia degli anni Ottanta a Napoli, mettendo in evidenza la vivacità del dibattito cittadino.

Curata da Denise Pagano e Giuliano Sergio, la mostra documenta la ricerca internazionale proposta dalle gallerie di Lucio Amelio, Lia Rumma e Pasquale Trisorio (Clegg & Guttmann, Andreas Gursky, Robert Mapplethorpe, Helmut Newton, Thomas Ruff, Cindy Sherman, Thomas Struth), la sperimentazione dei napoletani Mimmo Jodice, Luciano D’Alessandro, Fabio Donato, Antonio Biasiucci, Raffaela Mariniello, Melita Rotondo e altri, e, infine, le mostre organizzate da Cesare de Seta, in cui i napoletani Mimmo Jodice, Lello Mazzacane e Marialba Russo si confrontavano sul tema città-architettura-arte con tanti fotografi italiani e stranieri, tra i quali Gabriele Basilico, Arnaud Claas, Mario Cresci,
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Olga Scotto di Vettimo