La cronistoria del 2021, un anno vissuto pericolosamente

Il Covid-19 non molla, ma non blocca il mondo dell’arte: addii, scoperte, grandi mostre, botti nel mercato ma anche tante aperture dopo la paura di dover chiudere tutto

Le immagini del 2021
Redazione |

Un Botticelli da 76,2 milioni
Il 28 gennaio il «Ritratto di giovane con medaglione» di Botticelli viene venduto all’asta per 76.242.000 euro da Sotheby’s New York superando la stima di 68 milioni.

Un Augusto Mausoleo
Il primo marzo riapre il Mausoleo di Augusto, uno dei più grandi monumenti dell’antica Roma che da ottantadue anni era chiuso al pubblico e in stato di totale degrado.

L’Nft di Beeple vale 69,3 milioni
L’11 marzo Christie’s vende in un’asta online, al prezzo record di 69,3 milioni di dollari (partito da un’offerta iniziale di 100 dollari), l’opera digitale di Beeple «Everydays: The First 5000 Days». Si apre la strada al mercato milionario degli Nft.

Ancora un Caravaggio?
L’8 aprile la casa d’aste di Madrid Ansorena ritira dalla vendita il dipinto «Ecce Homo», proposto come opera della «cerchia» di Jusepe de Ribera e stimato 1.500 euro, perché si tratterebbe di un’opera autografa di Caravaggio.

Il Recovery Plan per la cultura
Il 24 aprile viene approvato il testo del Recovery Plan - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr). La cifra totale proposta dal ministro Dario Franceschini per gli investimenti in cultura è di 6,675 miliardi di euro.

Pinault apre la Bourse
Il 19 maggio viene inaugurata a Parigi la Bourse de Commerce, il nuovo museo di François Pinault la cui apertura è stata rinviata di un anno a causa della pandemia.

In 300mila alla biennale di architettura
Il 22 maggio si inaugura la 17. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia, che si è chiusa il 21 novembre con oltre 300mila visitatori. A Lina Bo Bardi (1914-92) viene attribuito il Leone d’oro speciale alla memoria e a Rafael Moneo (1937) quello alla carriera.

Il MaXXI si esporta a L’Aquila
Il 3 giugno apre il MaXXI L’Aquila nel restaurato Palazzo Ardinghelli dopo vari rinvii per la pandemia. L’intento dichiarato della «succursale» del museo romano è di prestare molta attenzione alla fotografia, di creare progetti in loco e di intrecciare rapporti con le istituzioni culturali del territorio.

Dada Schwarz
Il 23 giugno muore a Genova, all’età di 97 anni, Arturo Schwarz, noto anche con lo pseudonimo di Tristan Sauvage. Storico dell’arte, saggista, scrittore e poeta, collezionista, gallerista ed editore, la sua cultura era ramificata tra Dadaismo, Surrealismo, e arti orientali. Ha divulgato, anche attraverso la sua galleria milanese (1961-75), le opere di M. Duchamp, F. Picabia e Man Ray.

Impero Maja ad Arles
Il 26 giugno ad Arles, in Provenza, è inaugurato il «campus creativo» LUMA, progettato da Frank Gehry. È un polo interdisciplinare dedicato all’arte contemporanea e alla ricerca costato oltre 100 milioni di euro, voluto da Maja Hoffmann, collezionista e mecenate, erede del colosso farmaceutico svizzero Roche.

Cuor di Boltanski
Il 14 luglio muore Christian Boltanski all'età di 77 anni a Parigi, sua città natale. La memoria e la storia (l’Olocausto è più volte stato al centro del suo lavoro) sono i temi che hanno scandito la vicenda di un artista attivo tra fotografia, video e installazioni. Dal 2008 collezionava la registrazione di battiti cardiaci (compreso il suo), raccolti in giro per il mondo. Le registrazioni sono archiviate (e ascoltabili) sull’isola giapponese di Teshima.

Maurizio Cattelan: a volte ritornano
Il 15 luglio si apre all’HangarBicocca Pirelli di Milano la mostra «MAURIZIO CATTELAN. Breath Ghosts Blind», aperta fino al 20 febbraio 2022.

Monsieur Grand Louvre
L’11 agosto muore a 93 anni Michel Laclotte, fondatore del Musée d’Orsay di Parigi e poi presidente e direttore del Louvre fino al 1994. Fondamentali i suoi studi sui primitivi italiani, in particolare senesi, e gli epocali progetti museali, come il Musée du Petit Palais ad Avignone, oltre all’«invenzione» del Musée d’Orsay e del «Grand Louvre» a Parigi.

Close-Up
Il 19 agosto a Long Island (New York) muore a 81 anni Chuck Close, pittore e fotografo famoso per i suoi autoritratti e ritratti fotorealistici di grande dimensione di familiari, amici e spesso di altri artisti.

Artista e direttore
Il 22 settembre viene confermato che sarà Gian Maria Tosatti a rappresentare l’Italia alla prossima Biennale di Venezia. L’artista viene inoltre nominato direttore artistico della Quadriennale di Roma per il triennio 2021-24.

Banksy vola a 22 milioni
Il 14 ottobre va all’asta da Sotheby’s Londra la «Girl with Balloon» di Banksy, che tre anni prima durante l’Evening Sale era stata fatta a striscioline con un taglia-carte elettrico comandato a distanza e venduta per 1.042.000 sterline. La nuova stima (4-6 milioni) viene polverizzata dal risultato finale: 22 milioni di euro.

Jean Clair fra Dante e Virgilio
Il 15 ottobre si apre la mostra «Inferno di Jean Clair» (fino al 23 gennaio 2022) con cui le Scuderie del Quirinale di Roma celebrano i settecento anni dalla morte di Dante, sopraggiunta nella notte tra il 13 e il 14 settembre 1321.

151mila opere nel Depot
Il 6 novembre apre il Depot Boijmans Van Beuningen di Rotterdam. L’edificio, progettato dallo studio MVRDV, contiene 151mila manufatti, che ora sono mostrati ai visitatori anche nelle fasi di conservazione e restauro, rendendo visibile l’intera collezione del museo olandese.

Il mastodonte di Hong Kong
Il 12 novembre si apre a Hong Kong il museo M+ della cultura visiva del XX e del XXI secolo. Il gigantesco museo cinese progettato da Herzog & de Meuron ha la forma di una T rovesciata e contiene 33 gallerie che si estendono su 17mila metri quadrati di superficie espositiva.

Il Casino dell’Aurora va all’asta
A novembre viene reso noto che su decisione del Tribunale di Roma il 19 gennaio 2022 va in asta il Casino dell’Aurora Buoncompagni Ludovisi. L’edificio cinquecentesco custodisce l’unico dipinto murale di Caravaggio, «Giove, Nettuno e Plutone», oltre ad affreschi di Guercino («L’Aurora») e opere d’arte di Domenichino, Paul Brill, Agostino Tassi e altri.

Il leone cherokee
Il 17 novembre muore a Berlino, a 81 anni, Jimmie Durham, Leone d’Oro alla carriera alla Biennale di Venezia del 2019. L’atteggiamento sovversivo che pervade il suo lavoro si traduce in sculture nelle quali sono assemblati oggetti quotidiani e materiali naturali.

I 50 anni di Lia
Nel 2021 la galleria Lia Rumma con sedi a Napoli e a Milano festeggia i 50 anni di attività, durante i quali ha spaziato dal Minimalismo all’Arte povera, da Vanessa Beecroft a Marina Abramovic, da Joseph Kosuth ai Kabakov, da Anselm Kiefer a William Kentridge.

L’arte è linguaggio
Il 3 dicembre muore nella sua città natale New York, a 79 anni, Lawrence Weiner. Figura centrale e pionieristica nell’Arte concettuale, Weiner ha sviluppato una vera e propria estetica del linguaggio in cui il suo lavoro ha assunto un valore scultoreo tridimensionale.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione