La collezione Bertero | La mostra e il libro

Camera espone 300 opere in occasione dell'uscita del volume edito da Umberto Allemandi

Chiara Coronelli |

Torino. Si potrebbe cominciare dalla camminata di Ninalee Allen Craig per una via di Firenze, tra gli sguardi ammirati di una quindicina di uomini. Alta, elegante, poco più che ventenne, sola e americana, passa veloce tra loro, stringendosi nello scialle con finta noncuranza. La fotografia si intitola «American Girl in Italy» e viene scattata nel 1951 da un’altra giovane donna, la fotoreporter Ruth Orkin, anche lei americana e di passaggio a Firenze.La Orkin sta lavorando al servizio «Don’t Be Afraid to Travel Alone», poi pubblicato da «Cosmopolitan», quando incontra nel suo stesso albergo la Craig. Le chiede di farle da modella per un giorno, senza sospettare che l’immagine sarebbe diventata una delle icone della fotografia del dopoguerra italiano. Certo l’American Girl non poteva mancare tra le oltre duecento opere di «Memoria e passione. Da Capa a Ghirri. Capolavori dalla Collezione Bertero», rassegna che Camera di Torino presenta dal 20 febbraio al 10 maggio, curata da Walter Guadagnini con la collaborazione ...
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Chiara Coronelli