L’Egitto è sicuro. Venite. Parola di Hawass

Laura Giuliani |  | Torino

«L’Egitto è un Paese sicuro. Nonostante le minacce dell’Isis il Paese sta proteggendo i suoi territori. Abbiamo bisogno anche di voi italiani, la vostra presenza contribuisce a finanziare il mantenimento dei siti archeologici e il restauro dei monumenti egizi. Al momento non ci sono soldi». A pronunciare queste parole è l’estroverso archeologo ed egittologo Zahi Hawass, personaggio carismatico noto anche per le sue apparizioni televisive, al quale l’Egitto deve molto per l’impegno profuso durante i suoi numerosi incarichi, tra i quali quello di Segretario generale del Consiglio Superiore delle antichità egizie.

L’occasione è stata l’incontro «Tributo all’Egitto» organizzato da Maria Stella Mazzanti, presidente dell’associazione Seshat International, presso Palazzo Carignano il 28 maggio scorso, a cui hanno preso parte tra gli altri Emad Abdalla, direttore dell’Ente del turismo egiziano a Roma, e Maurizio
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Laura Giuliani