L’Astrattismo è Forte

Jenny Dogliani |

Oltre 80 dipinti e disegni della prima metà del XX secolo di trenta artisti russi ed europei, provenienti da una collezione privata tedesca e mai esposta in Italia, sono allestiti al Forte di Bard dal 31 gennaio al 2 giugno nella rassegna «Astrattismo in Europa. Kandinskij, Popova, Majakovskij, Malevic. Per la prima volta in Italia, 80 capolavori di oltre 30 artisti protagonisti della rivoluzione dell’immagine del ’900». La mostra documenta nascita, evoluzione e diffusione dell’Astrattismo in Europa. L’anno cruciale è il 1910, quando nelle avanguardie tedesche, russe, ceche e olandesi giunge a compimento la disgregazione della realtà incominciata dagli impressionisti e proseguita dai fauves e dai cubisti. Pioniere fu Casimir Malevic, che dopo avere aderito al Cubofuturismo russo (avanguardia documentata in mostra dal suo «Il boscaiolo» del 1912, nella foto, e da opere di Natalia
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Jenny Dogliani