L'Aquila ha il suo museo. Grazie Russia

Tina Lepri |  | L'Aquila

Il MaXXI, inaugurato a Roma nel 2010, aprirà una sua sede nel capoluogo abruzzese. L’annuncio è del ministro Dario Franceschini che a questo scopo ha stanziato 1,5 milioni di euro per completare il restauro dello storico Palazzo Ardinghelli (nella foto), dove sono in corso i lavori finanziati con una donazione della Russia dopo il terremoto del 2009.

«Abbiamo deciso di dare a L’Aquila un museo d’arte contemporanea: le collezioni verranno costruite con importanti donazioni di grandi artisti internazionali e altre istituzioni. Sarà un museo di qualità», ha detto Franceschini, che sta valutando la possibilità di affidarne la gestione proprio al MaXXI. Soddisfatta la presidente della Fondazione MaXXI, Giovanna Melandri, che per la sede di L’Aquila promette: «Metterò a disposizione del nuovo MaXXI competenze e soprattutto le collezioni gestite dalla Fondazione».

Non si sa quali opere del MaXXI verranno
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Tina Lepri