Israele, spettacolare ritrovamento subacqueo a Cesarea

Un relitto di epoca romana carico di oggetti in bronzo scoperto da due sommozzatori

 |

Cesarea. L'Israel Antiquities Authority ha annunciato oggi la più importante scoperta di archeologia subacquea avvenuta nel Paese negli ultimi trent'anni. Si tratta del relitto di una nave oneraria di 1.600 anni fa che trasportava un ingente carico di metalli, presumibilmente destinati a essere riciclati, individuato lo scorso aprile da due sommozzatori nel porto antico del Parco Nazionale di Cesarea.

Nel relitto sono stati ritrovati oggetti in bronzo, come lampade, una delle quali raffigurante il dio del Sole, un'altra a forma di testa di schiavo africano, un rubinetto a foggia di cinghiale con in testa un cigno,  un balena in bronzo, frammenti di statue e figurine della dea della Luna. «La sabbia ha protetto le statue che si presentavano quindi in meraviglioso stato di conservazione, come se fossero state fuse ieri e non 1.600 anni fa», hanno dichiarato in un comunicato Jacob Sharvit, il direttore
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata Nel relitto di 1.600 anni fa sono stati recuperati statue e oggetti di bronzo in ottimo stato di conservazione. Foto: The Marine Archaeology Unit of the Israel Antiquities Authority I due mucchi di monete, del peso complessivo di circa 20 kg, recano ancora la forma del contenitore in cui erano custoditi.  Foto: The Marine Archaeology Unit of the Israel Antiquities Authority Alcuni degli oggetti ritrovati sul relitto di Cesarea Un frammento di scultura in bronzo riemerso dal relitto. Foto: Ran Feinstein Una delel ancore della nave: gli archeologi ipotizzano che l'imbarcazione sia naufragata a causa di una violenta tempesta