In volo sul Corno d’Oro

Un progetto a quattro mani firmato Toderi-Pamuk

Jenny Dogliani |  | Trento

Associare la terra al cielo, i pensieri a stelle lontane, la videoarte alla letteratura. È nato così il progetto «Words and Stars», realizzato nel 2013-16 dall’artista padovana Grazia Toderi (1963) con lo scrittore turco premio Nobel Orhan Pamuk, esposto al Mart sino al 2 luglio (partita da Istanbul nel 2013 e proseguita lo scorso anno a Palazzo Madama di Torino).
 
Un lavoro a quattro mani composto da tre videoinstallazioni ispirate alla storia d’amore di Kemal e Füsun, i due protagonisti del romanzo Il Museo dell’innocenza, ambientato nella Turchia degli anni Sessanta e Settanta e pubblicato da Pamuk nel 2008. «Ho scelto di proiettare dei video, spiega la Toderi, perché la materia di questo medium è luce che viaggia e appare quando incontra una superficie; inoltre può essere trasmesso contemporaneamente in tutto il mondo»: insomma, una metafora della volta celeste.


Nel primo video, in
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Jenny Dogliani