Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

Il primo semestre delle case d’asta italiane | Farsettiarte

Sostanziale equilibrio tra collezionisti italiani e stranieri

La «Piazza d'Italia» di Giorgio de Chirico aggiudicata da Farsettiarte a 211.600 euro

La mappatura italiana delle case d’asta di «Il Giornale dell’Arte». Per questa stagione sono stati richiesti i dati semestrali a cinquanta «testate» cui han fatto seguito 27 risposte, cinque in più del 2018. Nella costante diversità di modus operandi e generi, la somma dei risultati, per quanto imperfetta, supera i 160 milioni di euro, con l’ovvia soddisfazione di chi ha incrementato i propri fatturati. Come sempre il dipartimento più attivo in quasi tutte le case d’aste è quello dell’arte moderna e contemporanea, ma a seguire si evincono le peculiarità di ognuno, considerando anche le diverse aree geografiche di provenienza. Bene gioielli, design, automotive. Il contributo esponenziale delle vendite online è ormai un fatto assodato. Ecco le voci dei protagonisti.

FARSETTIARTE
Fatturato primo semestre 2019: 6.000.000 euro

Top lot
1. Giorgio Morandi, «Natura morta», 1957, 442.050 €
2. Lucio Fontana, «Concetto spaziale (Teatrino)», 1965, 312.100 €
3. Giorgio de Chirico, «Piazza d'Italia», 1951 ca, 211.600 €


Farsettiarte, di Prato, dichiara vendite per 6 milioni di euro circa, superiori del 20% a quelle del primo semestre del 2018, e così commenta i risultati: «Il mercato dell’arte in Italia sta attraversando un periodo dinamico e intraprendente, con un buon numero di collezionisti e operatori che approfittano dell’elevata offerta per scegliere e premiare le opere di miglior qualità. Non mancano gli acquirenti stranieri, che potrebbero ulteriormente aumentare se le pratiche burocratiche per l’esportazione fossero più semplici e veloci. Si può parlare di sostanziale equilibrio tra i collezionisti italiani e quelli stranieri. Alte percentuali per le sezioni dei disegni e per la grafica numerata d’autore, con opere di elevata qualità artistica a prezzi molto contenuti, adatti a un pubblico più giovane o a chi si avvicina per la prima volta a questo settore. Risultati positivi e stabile interesse dei collezionisti verso l’arte antica».

Michela Moro, da Il Giornale dell'Arte numero 400, settembre 2019



GDA409 Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vernissage Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale di Economia Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale delle Mostre Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere in Emilia Romagna Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere nelle Marche Luglio-Agosto 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012