Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

Il primo semestre delle case d'asta italiane | Christie's

Successo per la prima edizione di «Thinking Italian»: realizzato il 100% del venduto

«Natura morta» di Giorgio Morandi, 1952, Venduto da Christie's a 1,57 milioni di euro. © 2019 Christie's Images Ltd

La mappatura italiana delle case d’asta di «Il Giornale dell’Arte». Per questa stagione sono stati richiesti i dati semestrali a cinquanta «testate» cui han fatto seguito 27 risposte, cinque in più del 2018. Nella costante diversità di modus operandi e generi, la somma dei risultati, per quanto imperfetta, supera i 160 milioni di euro, con l’ovvia soddisfazione di chi ha incrementato i propri fatturati. Come sempre il dipartimento più attivo in quasi tutte le case d’aste è quello dell’arte moderna e contemporanea, ma a seguire si evincono le peculiarità di ognuno, considerando anche le diverse aree geografiche di provenienza. Bene gioielli, design, automotive. Il contributo esponenziale delle vendite online è ormai un fatto assodato. Ecco le voci dei protagonisti.

CHRISTIE’S
Fatturato primo semestre 2019: 13.932.875 euro

Top lot
1. Giorgio Morandi, «Natura morta», 1952 | 1.570.000 euro
2. Giorgio Morandi, «Natura morta», 1947 | 1.030.000 euro
3. Lucio Fontana, «Concetto spaziale, Attesa», 1967 | 850.000 euro

.Christie’s batte a Milano una sola asta all’anno e Mariolina Bassetti, direttore Europa Continentale, dice: «Siamo estremamente soddisfatti della prima edizione di “Thinking Italian”, Milan che ha realizzato nella sola asta serale il 100% di venduto raggiungendo gli obiettivi che ci eravamo prefissati. Il totale della vendita è stato di 13.932.875 euro. Abbiamo realizzato un’asta, sulla scia di Thinking Italian di Londra, che vuole presentare solo l’eccellenza italiana in arte, un’asta molto ben curata e che soddisfi i desideri dei palati più raffinati. La strategia di un’unica asta di qualità all’anno corrisponde alle esigenze di un pubblico sempre più internazionale e selezionato che ama acquistare in Italia, come dimostra la presenza di compratori da 20 Paesi. È inoltre un segnale molto interessante il successo di artisti del Novecento italiano come Morandi, Oppi, Tozzi che dimostrano un glorioso ritorno al figurativo del gusto dei nostri compratori» 94% venduto per lotto, 99% per valore, 78 lotti venduti su 83 offerti.

Michela Moro, da Il Giornale dell'Arte numero 400, settembre 2019


Ricerca


GDA settembre 2019

Vernissage settembre 2019

Il Giornale delle Mostre online settembre 2019

Ministero settembre 2019

Guida alla Biennale di Firenze settembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Firenze 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012