ARTEFIERA 970x90
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Musei

Il MoMA è nuovo come quello vecchio

Il museo newyorkese finalmente riaperto ha rimescolato la sua magnifica collezione e si ripresenta nello spirito del suo fondatore Alfred Barr

Una veduta esterna dell’entrata Canopy del nuovo MoMA di New York. Foto di Iwan Baan

New York. L'espansione del MoMA, progettata dagli architetti Diller, Scofidio + Renfro in collaborazione con Gensler e durata dieci anni, regala al museo altri 4.300 mq ca. La sede è ora collegata alla torre residenziale di Jean Nouvel recentemente ultimata, con un nuovo edificio tra i due corpi.

Per Ann Temkin, chief curator di pittura e scultura, era stato subito chiaro che nessun ampliamento avrebbe mai consentito al museo di esporre la ricchezza della sua collezione. Così è nata l’idea del continuo riallestimento ogni sei-nove mesi. Quello che i curatori hanno allestito al momento è un ripensamento del canone moderno, abbandonando la rassicurante tradizione del museo che puntava sugli «ismi».

Opere di diversi movimenti e continenti ora convivono nel medesimo spazio. Il museo ha anche abbandonato le vecchie divisioni tra pittura e scultura, disegni e stampe, architettura, design e fotografia. La galleria 501 custodisce i postimpressionisti che hanno fatto la storia della nascita del Modernismo ...

Dale Berning Sawa, edizione online, 22 ottobre 2019

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA413GDA413 VERNISSAGEGDA413 GDECONOMIAGDA413 GDMOSTRE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012