Il Gigante di Pratolino

Tina Lepri |  | Firenze

Ha riaperto al pubblico il parco di Villa Demidoff, l’ex Villa medicea di Pratolino. Noto come il Giardino delle meraviglie, fu voluto da Francesco I de’ Medici come luogo di soggiorno fiabesco per la moglie Bianca Cappello e progettato da Bernardo Buontalenti che portò l’acqua nel parco con ingegnosi condotti idraulici.


Dopo i restauri è tornata visibile anche la celebre statua  cinquecentesca del Giambologna, Il Gigante dell’Appennino, che emerge metà uomo e metà montagna dalle acque del laghetto. La sua mole imponente (è alto oltre dieci metri) si erge tra ippocastani, cedri, abeti bianchi, querce e altre piante monumentali, oltre che spettacolari ninfee fiorite.


A lungo negato a causa di lavori di manutenzione, il percorso che porta alla Fonte di Giove e alla Grotta di Cupido lungo il viale degli zampilli e dei giochi d’acqua rimarrà aperto con ingresso gratuito tutti i fine settimana
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Tina Lepri