Il gesto e l’illusione

Achille Bonito Oliva |

L’opportunismo consiste nell’escludere in partenza la possibilità di una scelta riduttiva, di un gesto univoco che, nella sua univocità, denuncia sottrazione e ulteriore perdita.

L’arte opera volutamente sull’irresponsabilità, sulla soluzione che esclude la funzionalità e introduce una possibile prospettiva di piacere, in cui il gesto non è legato all’idea di paralisi o di movimento, bensì all’illusione simultanea di entrambe le possibilità.

L’arte contemporanea ha sempre sviluppato una tensione ambigua, in cui manualità e fatto mentale coincidono e sviluppano una posizione in cui teoria e pratica, progetto ed esecuzione, non si trovano in una posizione frontale ma integrate nell’evento del fare artistico.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Achille Bonito Oliva