Il Garage nell’ex ristorante

Sophia Kishkovsky |

Il Garage Museum for Contemporary Art di Dasha Zhukova apre il 12 giugno nel Gorky Park nella nuova sede costata 27 milioni di dollari (cfr. n. 346, ott. ’14, p. 13). Ubicato in un padiglione dell’epoca sovietica trasformato dall’architetto olandese Rem Koolhaas, all’interno propone tra l’altro una «Infinity Room» di Yayoi Kusama. Un’altra installazione dell’86enne artista giapponese, «Ascension of Polka Dots on trees», sarà visibile nel parco moscovita. «Il Garage negli ultimi tempi ha puntato molto sulle mostre più partecipative, spiega Kate Fowle, curatore capo del Garage, e la Kusama va in questa direzione. È un’immersione psicologica ed emotiva nel suo lavoro». Koolhaas ha trasformato Vremena Goda, un padiglione ristorante prefabbricato costruito come prototipo nel Gorky Park nel 1968, nella nuova sede del Garage, la terza dal 2008, tutte con un notevole pedigree architettonico. La Zhukova, compagna
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Sophia Kishkovsky