Il futuro è nella storia

Franco Fanelli |

Il volume Accademie/Patrimoni di Belle Arti, pubblicato da Gangemi nel 2013, metteva in luce il vasto «museo diffuso» sparso nelle 25 Accademie di belle arti italiane (cfr. n. 334, set. ’13, p. 20). Il libro affiancò un convegno in occasione del quale venne effettuata una prima mappatura di quei «giacimenti culturali» non sempre conosciuti quando non si tratti di musei amministrativamente e logisticamente autonomi e separati dai luoghi della didattica; ma la ricognizione includeva anche il patrimonio tuttora nelle sedi didattiche delle Accademie, di cui fanno parte opere acquistate per la formazione degli studenti, nonché strumentazioni, attrezzature e un’immensa gipsoteca.

Escono ora, per lo stesso editore, gli atti di quel convegno, svoltosi nell’Accademia di Napoli e promosso dal Ministero dell’Università e della Ricerca. Filo conduttore, una futuribilità delle Accademie messa a fuoco,
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Franco Fanelli