Il consuntivo 2019 delle case d’asta | SOTHEBY'S

Quasi 32 milioni di euro e una percentuale di crescita del 20,5%

Cy Twombly, «Untitled», 1964, matita, pastello a cera, olio e penna biro su carta, cm 70,2 x 100 2.772.500 €
Michela Moro |

Con due sole vendite, Sotheby’s ottiene 31.924.750 euro e una percentuale di crescita del 20,5% che secondo Filippo Lotti, amministratore delegato di Sotheby’s Italia, «evidenzia quanto la sede milanese di Sotheby’s sia in linea con quelle internazionali della casa d’aste. La carta del 1954 di Twombly, proveniente dalla raccolta del barone Giorgio Franchetti, è stata aggiudicata alla cifra più alta per un’opera d’arte contemporanea venduta da Sotheby’s a Milano, dopo una vivace gara con i telefoni, a 2.772.500 euro.

Questa cifra è in armonia con le aggiudicazioni internazionali di Londra e New York (a Londra l’8 marzo 2017, un lavoro su carta del 1963 è stato aggiudicato a 3.035.922 euro). Entrambi gli appuntamenti del 2019 hanno presentato una collezione di ceramiche italiane che hanno attratto l’attenzione del collezionismo internazionale: “Ceramiche italiane dalla Collezione
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Michela Moro