Il consuntivo 2019 delle case d’asta | BERTOLAMI

Una crescita si è aggirato, dal 2015, tra il 25% e il 38%, con un fatturato di 16,8 milioni

Anello appartenuto a Papa Gregorio XIII, seconda metà del XVI secolo 264.812,50 €
Michela Moro |

Bertolami Fine Arts di Roma, che totalizza 16.766.385 euro, ha ancora nella Numismatica il dipartimento a miglior aggiudicato con 5.238.000 euro e fornisce anche il fatturato delle private sale, 1.730.000 euro. «Il 2019 è stato un anno generoso che ci ha regalato un incremento di fatturato del 47%, sottolinea l’amministratore unico Giuseppe Bertolami. Il successo è notevole se si considera che il nostro trend annuale di crescita si è aggirato, dal 2015, tra il 25% e il 38%.

È però doveroso precisare che i maggiori ricavi non arrivano dal settore delle vendite all’asta, ma da quello delle vendite dirette nella forma delle private sale per gli oggetti di maggior valore e dell’e-commerce per quelli di fascia medio-bassa, per gli invenduti in asta e per il design. Il nuovo anno dovrebbe confermare l’interesse dei collezionisti per le vendite private a trattativa diretta e la grande potenzialità
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Michela Moro