I ricordi spezzati di Stezaker

Chiara Coronelli |  | Rotterdam

Nato a Worcester nel 1949, esponente della prima generazione di artisti concettuali inglesi e ispirato dal lavoro di Gerhard Richter e Sigmar Polke, John Stezaker compone i suoi primi collage già nel 1968, anche se diventa noto al grande pubblico solo a partire dalla metà degli anni Novanta, quando Charles Saatchi comincia a collezionare le sue opere.

Per la consacrazione definitiva dovrà però aspettare la personale alla Whitechapel Gallery, che gli vale il Deutsche Börse Photography Prize nel 2012. Figura piuttosto schiva rispetto alla scena artistica britannica di quel periodo, Stezaker resta fedele alla sua ossessione, quella che lo porta a vedere il mondo come luogo talmente saturo di immagini da suggerirgli di utilizzare solo quelle che già ci sono.

Assiduo frequentatore di mercatini e botteghe antiquarie, nel suo studio di Londra colleziona un numero sterminato di vecchie fotografie, locandine di
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Chiara Coronelli