I grandi maestri dell’Africa nera

Antonio Aimi |

La mostra «Africa. Terra degli spiriti», che si apre il prossimo 27 marzo al Mudec, Museo delle Culture e resterà aperta fino al 30 agosto, è un evento che segna una svolta nella storia delle esposizioni sull’arte «altra»er diverse ragioni: è la prima grande mostra sull’Africa subsahariana che si tiene a Milano e, inoltre, segna il debutto espositivo del nuovo museo dedicato alle culture extraeuropee e l’ingresso di 24 Ore Cultura, la società del Gruppo 24 Ore, sul terreno delle mostre archeo-etnografiche. L’esposizione è curata da Ezio Bassani, Lorenz Homberger, Gigi Pezzoli e Claudia Zevi, specialisti di grande prestigio che, con percorsi e curricula molto diversi, sono da sempre attivi nel campo delle ricerche sull’arte africana. Considerando le trasformazioni che a partire dal 2000 hanno sconvolto i musei europei del settore, dei quali «Il Giornale dell’Arte» ha riferito puntualmente, e osservando che
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Antonio Aimi