I Ferrazzi erano due

Francesca Romana Morelli |  | Roma

Al Casino dei Principi la riscoperta di Benvenuto Ferrazzi

Un ritratto della figlia Ofelia di Benvenuto Ferrazzi (1942)Polo museale di Villa Torlonia, al Casino dei Principi, fino al 25 settembre propone la riscoperta del pittore romano Benvenuto Ferrazzi (1892-1969), fratello di Ferruccio, tra i pittori più stimati del periodo del Ventennio, dal quale si distingue per avere battuto rotte poco amate dalla cultura ufficiale. Come scrisse il critico Cipriano Efisio Oppo, Ferrazzi trae la sua originalità dalla capacità di vedere nel profondo della vita ordinaria, dal suo lavorare tra gli strati emarginati della società, «ove la pazzia e il delitto hanno richiesto l’isolamento dal consorzio civile, (...) la Morte sempre onnipresente a fianco del Giorno». Ferrazzi espose tuttavia alla Casa d’Arte Bragaglia, alla Biennali di Venezia, alle Quadriennali e nella collettiva cruciale per la nascita di Valori Plastici (Roma, 1918). Curata da Laura Moreschini, che ha
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Francesca Romana Morelli