Guidi e la tomba Brion

Chiara Coronelli |  | Milano

Commissionato dalla vedova Brion nel 1969, il mausoleo di famiglia progettato e costruito da Carlo Scarpa a San Vito di Altivole diventa per Guido Guidi oggetto di un’indagine fotografica che si protrae per un decennio a partire dalla seconda metà degli anni Novanta. 

Fanno parte di questo lavoro le immagini di «Guidi Guidi. Col tempo. Nei dintorni di Scarpa», mostra presentata da Viasaterna fino al 27 novembre.

Lo sguardo del fotografo si muove in questa «necropoli ludens», come l’aveva definita Manlio Brusatin, dove la forma circolare richiama la ciclicità di vita e morte ma è anche simbolo dell’amore coniugale.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Chiara Coronelli