Giampaolo Paci segna una tripla

La mostra inaugurale della nuova sede della galleria è un’antologica di Horst P. Horst

Ada Masoero |

Sorge su tre piani, per iniziativa del gallerista, ex giocatore di basket, e di sua moglie Monica Banfi, un centro interamente dedicato allafotografia. La mostra inaugurale è un’antologica di Horst P. Horst

Brescia. L’appuntamento è fissato per sabato 15 dicembre, nella nuova, grande sede di Paci Contemporary, che dal cuore antico di Brescia si sposta in viale Bornata 53, nel Borgo Wührer, dove si trovava lo stabilimento della più antica birra italiana. Con i suoi 700 metri quadrati distribuiti su tre piani e racchiusi in una palazzina dalle forme secessioniste, la nuova Paci Contemporary è diventata un polo privato dedicato alla sola fotografia unico in Europa, con un grande spazio per le mostre temporanee, aree dedicate a ognuno degli artisti rappresentati e una sala destinata alla collezione permanente, «di cui mia moglie, Monica Banfi, e io, siamo molto orgogliosi», ammette Giampaolo Paci.

Che
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Ada Masoero
Altri articoli in GALLERIE