Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie

Gallerie non stop | Alma Zevi

Le voci dei galleristi nel coprifuoco da coronavirus

Alma Zevi nella galleria di Venezia durante la mostra Heidi Bucher: Sublime Geometry

«È stato triste dover chiudere a febbraio mentre era in corso la personale dell’artista d’origine brasiliana Juliana Cerqueira Leite, “Convergence”, una sorta di continuazione della sua precedente esposizione al Museo Archeologico di Napoli, lo scorso anno. Si è trattato di una decisone sofferta ma necessaria. La cosa positiva è che il nostro spazio affaccia su strada con un’ampia vetrata: così anche il passante occasionale in questo difficile momento ha modo di osservare comunque le tre sculture esposte.

Per metà marzo avevamo in preparazione un’altra personale dedicata alle ceramiche di Katy Stubbs, giovane artista inglese d’origine sudafricana. Ora dovremo decidere se rimandarla più avanti nel corso dell’anno.

La riapertura? Speriamo a fine agosto o ai primi di settembre, in concomitanza con la Biennale Architettura con un progetto anche legato alla Biennale stessa o alla città di Venezia.

Nel frattempo abbiamo dato l’opportunità a molti artisti (lasciando loro totale indipendenza) d’usare la nostra piattaforma Instagram (@almazevi) attraverso le Stories. Juliana ad esempio vi ha trasferito una testimonianza della sua attuale attività a San Paolo: come abbia spostato lo studio in casa sua, i progetti futuri... Sempre su Instagram ogni sabato abbiamo interpellato diversi curatori tra cui Katy Hessel (The Great Women Artists), Wells Fray-Smith (Assistant Curator, Special Projects, The Whitechapel Gallery), Magda Keaney (Senior Curator, Photographs, The National Portrait Gallery) e, nelle prossime settimane, Hans Ulrich Obrist e Mario Codognato rivolgendo loro 5 domande: artista, libro, mostra preferita. Temi che danno l‘opportunità di evadere dall’attualità del Coronavirus.

Abbiamo scelto i social perché sono un modo più diretto per comunicare. Ora stiamo riflettendo con vari artisti su come organizzare una mostra online riunendo un gruppo di 5-6 gallerie internazionali (tra cui Vienna, Berlino) e giovani come la mia. Spero che l’iniziativa ispiri alla collaborazione altre gallerie e a donare, attraverso le opere (tutte mai esposte prima d’ora), un po’ di gioia. So (e trovo la cosa un po’ triste) che molte persone si dimostrano restie ad entrare in una galleria. Attraverso un link invece è più facile: è quasi come offrire un elemento di trasparenza per invitare il pubblico ad avere meno “timore”. Anch’io sono molto curiosa di vedere il risultato finale».

a cura di Veronica Rodenigo

Alma Zevi, edizione online, 4 maggio 2020



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012