Frasche e fiori d’argento siciliani

Giusi Diana |

Arredare il Sacro è una raccolta di saggi, di diversi autori, a tema storico-artistico che indaga attraverso significativi esempi il complesso e affascinante tema della committenza d’ambito ecclesiastico, e non, in riferimento alle mirabili produzioni di arte decorativa siciliana. Si va dai vasi che adornavano Arredare il Sacro, Artisti, opere e committenti in Sicilia dal Medioevo al Contemporaneo a cura di Maria Concetta di Natale e Maurizio Vitellagli altari con «frasche» e fiori d’argento del XVII e XVIII secolo frutto della raffinata arte degli argentieri palermitani (nel saggio di Maria Concetta di Natale), agli apparati decorativi barocchi realizzati in stucco da Giacomo Serpotta a Palermo, tra tradizione e rinnovamento, di cui parla Pierfrancesco Palazzotto.

Di produzione medievale è lo splendido candelabro per il cero pasquale della seconda metà del XII secolo che si trova alla Cappella Palatina di Palermo, puntualmente indagato da Giovanni Travagliato. Episodio poco conosciuto è quello studiato da Cristina Costanzo: la decorazione
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Giusi Diana